La Casa degli Addii (The House of Goodbyes)

A Short documentary about terminal illnesses, pain, courage and community. An inspirational portrayal of human strength.

We did it!

On 14th Dec 2017 we successfully raised £1,242 with 21 supporters in 28 days

SYNOPSIS

La casa degli Addii is a 10 minutes poetic and participatory documentary about terminal illnesses. It's a straightforward analysis of what is going on inside an Italian hospice. It is a genuine and universal portrayal of human suffering and courage of those who are lost and forgotten, as well as who is by their side.

SINOSSI

La Casa degli Addii è un documentario di circa 10 minuti centrato sul tema delle cure palliative in Italia. Esso rappresenta un'analisi di quello che succede all'interno degli hospices italiani, e che prende come protagonista principale un hospice Italiano.  La Casa degli Addii è un ritratto autentico ed universale della sofferenza umana e del coraggio di coloro che sono dimenticati da una società che fin troppe volte decide di voltare lo sguardo.

                                             


WHAT WE AIM TO ACHIEVE

  • To educate people regarding palliative care.   What is it? It focuses on providing people with relief from the symptoms, pain, physical stress, and mental stress of the terminal diagnosis. The goal of such therapy is to improve quality of life for both the person and their family.
  • To defeat the ambiguity and general ignorance regarding Italian hospices:  In Italy only 4 patients out of 10 are aware of their prognosis and consequently that they can't be cured. The rest thinks in fact that they are going to be treated in order to get better. Are we experiencing a taboo against open communication about death amongst doctors?
  • To establish on screen the importance of community as well as moral and medical support.
  • To portray pain and death as natural and unavoidable aspects of life that should not undress the patients of their humanity and dignity.

COSA CERCHIAMO DI OTTENERE

  • Educare il nostro audience riguardo le cure palliative. Le cure palliative, esercitate all’interno della struttura hospice si concentrano sul fornire ai pazienti un temporaneo sollievo dai sintomi, dal dolore, dallo stress fisico e dallo stress mentale della diagnosi terminale. L'obiettivo di tale terapia è quello di migliorare la qualità della vita sia per la persona che per la sua famiglia in un momento delicato come quello vissuto dal paziente.
  • Sconfiggere l'ambiguità e la generale ignoranza in merito agli hospices italiani. Purtroppo, in Italia solo 4 pazienti su 10 sono consapevoli della loro prognosi, ciò significa che non tutti sanno il proprio destino. Il taboo attorno alle malattie terminali e la mal comunicazione tra medico dell’ospedale e paziente hanno portato come conseguenza primaria confusione e stress. Molti dei pazienti con malattie terminali, una volta all’interno dell’hospice, non sanno se saranno curati per migliorare e continuare con le proprie vite o se l'hospice sia la loro ultima fermata. 
  • Stabilire sullo schermo l'importanza della comunità e il supporto morale e medico.
  • Rappresentare il dolore e la morte come aspetti naturali e inevitabili nella vita di ognuno, che però non devono spogliare i pazienti della loro umanità e dignità.











APPROACH

Our crew will be flying to Italy, to document an hospice in northern Italy.  We will interview patients, relatives as well as the workers, such as nurses, psychologist and the volunteers. For the poetic approach, we will capture evocative visuals of the everyday life in the hospice, as well as what surrounds it. 

APPROCCIO

La crew viaggerà dall'Inghilterra in Italia, per documentare un hospice in Emilia Romagna . Intervisteremo i pazienti, parenti, e anche i lavoratori, come le infermiere, i volontari e la psicologa dell'hospice. Il tutto sarà accompagnato da immagini poetiche ed evocative della vita in hospice di tutti i giorni.



WHAT'S BEHIND THIS IDEA?

Apparently, we all live inside Utopia city. 

Director: As filmmaker but also as a citizen of the town where our hospice is located,  I cannot help but thinking that this hospice, not too far from my home, has always been invisible to my eyes and to the eyes of many. This is because we all live in a society that constantly promotes positivity and happiness and usually avoids to look and establish pain. We all have experienced pain but we keep running away from it, we keep seeing it as a negative aspect of our life, something miserable, something to be ashamed of. 

Pain is indeed the main protagonist of this short documentary. However, I do not intend to define pain as something miserable, or something we should be afraid or ashamed of. 

I want to tell my audience about the real meaning of pain, the type of pain that makes you feel alive, that reminds you the importance of each and every day, the pain able to bring colours into a dull and apathetic world. 

That’s why I feel obligated to tell the hospice's stories, no matter how hard it might be. 


COSA C'È DIETRO QUEST'IDEA?

Apparentemente viviamo tutti all’interno di Utopia City.

Regista: Come cittadina Italiana non posso fare a meno di pensare l'hospice che visiteremo, non troppo lontana da casa mia, sia da sempre stata invisibile ai miei occhi e a quelli di molti altri. Questo perchè viviamo in una società appunto utopistica che da un lato promuove costantemente positività e superficialità e dall’altro respinge spaventata queste tematiche invece fondamentali. Tutti noi, in quanto uomini, proviamo dolore. Il dolore è parte della vita eppure non facciamo altro che scappare da esso continuandolo ad interpretare come qualcosa di negativo, miserabile. Qualcosa di cui vergognarsi. È per questa ragione che, nella Casa degli Addii, il dolore diventa il principale protagonista. L’obbiettivo è quello di ritrarre la sofferenza sotto una nuova luce, una luce moderna capace di enfatizzare gli aspetti positivi e umani caratteristici del dolore e svestendola dei suoi vari epiteti negativi. Tramite questo documentario la mia crew ed io vogliamo raccontare le storie di dolore dei pazienti e dei lavoratori, un dolore che però porta con se’ colori, speranza, fratellanza e amore. In quanto cittadina di Piacenza e studentessa di Film è doveroso dal canto mio affrontare questo tema, e fare del mio meglio al fine di creare un documentario unico nel suo genere.





A BIT OF HISTORY


Hospices are structures for people with terminally illnesses. Their aim is to give both physical and mental relief to patients, through the use of palliative care. Palliative care is a type of care and philosophy of care that focuses combines psychological and medical care both to the patients and his relatives, with the aim to improve the quality of their life. The Italian history on palliative care is still fresh. In the UK the first hospices were introduced in 1967, while Italy only counted 5 hospices by the late 1999. In Italy hospices are still ambiguous, also due to the poor word translation that it's given to them. The word is generally translated into OSPIZIO, which differently from hospice, means nursing house, so a place where the illness can be cured. With La Casa Degli Addii we want to bring clarity and educate our audience on the real meaning of the word, from every point of view. 

UN PÒ DI STORIA

Gli hospices italiani sono strutture mediche che accolgono pazienti con malattie terminali. La loro filosofia di base è quella di regalare al paziente sollievo sia fisico che morale attraverso l’uso delle cure palliative. Le Cure Palliative sono l'insieme di interventi terapeutici, diagnostici ed assistenziali rivolti sia alla persona malata, sia al suo nucleo familiare con lo scopo di migliorare il più possibile la qualità di vita della persona inguaribile. Le Cure palliative forniscono al paziente non solo un’assistenza medica ma anche un’assistenza rivolta agli aspetti emotivi psicologici e spirituali. La storia italiana relativa ai centri hospices è assai giovane. Se in Inghilterra già nel 1967 furono costruiti i primi hospices, l’Italia contava solo 5 strutture attive alla fine del 1999. Attorno all’hospice vige ancora molta ignoranza ed ambiguità anche creata dalla traduzione stessa della parola. Molto spesso infatti hospice viene frainteso per OSPIZIO, che a differenza dell’hospice, è un luogo ove la malattia può essere sconfitta ed il paziente curato. Con La Casa degli Addii vogliamo sfatare questo dubbio ed educare il nostro pubblico riguardo ad il vero significato della parola da ogni punto di vista.



WHO ARE WE? 

Director - Virginia Banci

This documentary had been in the back of my mind for quite a long time now and I am genuinely excited to finally have the chance to bring it to life. La Casa degli Addii was surely influenced by my personal interests and beliefs. These past years I have de facto developed a particular curiosity around psychology, human behaviour and medical documentaries. I have started to question and analyse my decisions, my growth, my surroundings and the people around me. Consequently I have increased my attention for details, my attraction and my enthusiasm for mankind’s strength and vulnerabilities. I personally admire and respect people’s pain and courage, and telling our hospice's stories undoubtedly represent a huge honour for me.

Producer/Editor - Giulia Dadamo

She is an organisation freak, characteristic that pushed her to organise everything there is to organise in film productions. She has a vast experience in Producing short films and documentaries as well as editing all different kind of video material. As an Italian, with a multicultural background, having lived in Hong Kong and the UK, her goal is to give a voice to stories from her own country but at the same time, challenge people through a universal topic.

Director of Photography - Suzie De Freitas

Suzie is an aspiring cinematographer and travel and lifestyle content creator with a diverse industry experience. Her main goal is to be challenged not only in the documentary style but actually on a personal level when it comes to the topic of loss and terminal illnesses, having lost her mum to cancer and spending her last days in a hospice herself. Her work now tends to be innovative, thought-provoking and have a compassionate approach.

Sound recordist/designer - Harry Sullivan

Addicted to sound like no other and dedicated to making it the best possible for others to enjoy. With plentiful background in sound from horror to filming on a runway has the skills to deal with any challenge when it comes to sound. With La Casa degli Addii he is dedicated to engage and educate the audience on a theme that represents a taboo for the many. With sound he aims to make people feel like they were inside the hospice, and softly and slowly reaching to their heart.

Researcher - Toby Foster Monk

Comprising his past experience as a researcher on documentaries, implementing the skills so that he can tactfully and diplomatically help craft a documentary that traces the societal differences in both Italian and British culture towards the terminally ill; all through the context of the Italian perspective that the documentary will depict. The past two documentaries he's worked on have subsequently taught him the importance of the research in order to craft an engaging and meaningful documentary that does not only provide information but allows the audience to connect through this emotionally visceral documentary.

Artistic Researcher - Yoonjoo Her

From South Korea, Yoonjoo is an aspiring AC with a number of experiences as in the feature film industry. Impressed by the social concern of Italian hospice, she is, in collaboration with the DOP, researching for visual materials and social-realistic and poetic elements to make our documentary an evocative journey, through visuals.


CHI SIAMO?

Virginia Banci - Regista

Per molto tempo questo progetto si è fatto strada nel mio cuore e ora non posso che essere estremamente onorata di portarlo finalmente a compimento. In questi ultimi anni ho sviluppato un particolare interesse verso le scienze umane, psicologia, sociologia, storia e filosofia, senza ovviamente tralasciare il mio corso di studio universitario: regia di documentari. Attraverso lo studio di queste materie, ho iniziato a mettere in discussione e analizzare le mie decisioni, la mia crescita professionale e le persone intorno a me. Consequentemente ho raffinato il mio interesse verso i dettagli e la mia attrazione\entusiasmo nei confronti della forza e della vulnerabilità umana. Personalmente ammiro e rispetto sia il dolore che il coraggio di coloro che si trovano all’interno dell’hospice e raccontare le storie dell'hospice rappresenta, senza dubbio, un onore per me.

Giulia Dadamo - Produttore/Montatore

Giulia è una perfezionista dell'organizzazione, caratteristica che la spinge ad organizzare tutto nel campo della produzione cinematografica, dalla gestione generale del progetto, alla gestione del materiale raccolto. Possiede una vasta esperienza nella produzione di cortometraggi e documentari, e nel montaggio di vari tipi di produzioni video. Come Italiana, ma con un bagaglio multiculturale, avendo vissuto ad Hong Kong ed in Inghilterra,  vuole, attraverso La CAsa degli Addii, dare voce a storie provenienti dalla propria patria, ma allo stesso tempo, sfidare le percezioni della gente a livello internazionale, attraverso una tematica che ci coinvolge tutti.

Suzie de Freitas - Regista fotografia

Susie è un'aspirante Cinematografa con varia esperienza nell'industria professionale. Il suo obbiettivo è di sfidare se stessa, non solo a livello professionale ma anche a livello personale, avendo perso la mamma a causa di cancro ed avendo passato i suoi ultimi giorni in Hospice con lei.

Harry Sullivan - Suono

Patito del suono e dedicato a farlo apprezzare agli spettatori. Con vasta esperienza nel lavoro del suono, da film horror a riprese su piste aeree di atterraggio dove il suono è pressochè difficilissimo da manovrare, pronto ad ogni sfida. In La Casa degli Addii, si vuole impegnare a coinvolgere la gente in un tema che per molti di noi è un taboo. Attraverso il suono, vuole teletrasportarvi negli ambienti del documentario, e toccare la vostra sensibilità delicatamente.

Toby Foster Monk - Ricercatore

La sua esperienza come ricercatore nell'ambito dei documentari gli permettà di aiutare a dare le basi ad un progetto che traccia le differenze sociali italiane ed Inglesi verso i malati terminali. I due ultimi doc


Yoonjoo Her - Ricercatrice creativa

Dalla Corea del Sud, Yoonjoo è un'aspirante assistente alla fotografia. Possiede esperienza nell'industria professionale di cortometraggi come anche lungometraggi.  Incuriosita dal contesto sociale degli Hospice italiani, si occuperà di ricercare, in collaborazione con Suzie, immagini socio-realistiche e poetiche, per rendere 'La Casa Degli Addii' un'esperienza emotiva ed evocativa. 



WHERE IS THE MONEY GOING?

As we are travelling to Italy, the money will be used mainly for the transport of 4 crew members plus the kit.  We want to give the doc the best value it can achieve, so we'll be carrying  professional camera equipment, which costs money to fly on planes. Other costs will cover the accommodation, catering and admission fees to international film festival competitions, which hopefully will take the documentary further!

DOVE VANNO I FONDI?

Dato che voleremo in Italia, la maggior parte dei soldi ci servirà per coprire le spese del volo per 4 persone più il trasporto di kit professionale che richiede costi aggiuntivi. Il resto sarà usato per il vitto e alloggio della crew e per l'entrata ai concorsi di film festivals, che magari renderanno omaggio al progetto a livello nazionale e internazionale. Dovesse esserci del fondo extra lo daremo in donazione all'hospice che ci ha accolto in segno di ringraziamento.

                                                                

                                               

PLEDGE REWARDS

We organised a series of rewards for our supporters, that you can find on the right side of the page. There is not too little and not too much when it comes to supporting us, every little donation will help this project reach up to the sky. 

RICONPENSA DONAZIONI

Abbiamo organizzato una serie di ricompense per chi ci sostiene, cliccate sulla donazione scritta in Inglese alla destra della pagina. Ogni donazione, quanto piccola che sia, sarà un grosso aiuto a raggiungere la vetta!

£5 – BUON KARMA

Grazie per credere nel nostro progetto, il potere del karma ricompenserà la tua buona azione, tutto gira, tutto torna!

£10 – PLAYLIST MUSICALE DELLE MIGLIORI CANZONI ITALIANE +  

Per entrare in tema italiano vi manderemo una playlist musicale delle migliori canzoni Italiane dal nostro punto di vista. In più vi ringrazieremo sui social. eqffq3f

 £15 LINK PRIVATO AL DOCUMENTARIO

Vi manderemo il link privato per guardare il documentario finito in anteprima, mentre sarà mandato ai festivals + playlist Italiana + ringraziamento sui social  

£20 – POSTER UFFICIALE IN DIGITALE + TRACCIA MUSICALE 

Vi manderemo il Poster ufficiale disegnato dalla nostra graphic designer con una dedica per te. Lo potrai condividere sui tuoi social e mostrare il tuo sostegno per il progetto + tutto il resto 

£30 – I DIETRO LE QUINTE

Avrete l’accesso esclusivo al video dei dietro le quinte sul set durante le riprese e la preparazione + traccia musicale scaricabile + link private al documentario + poster PERSONALIZZATO per te + ringraziamento SPECIALE sui social

£50 – POSTER STAMPATO + NEWSLETTER 

Vi manderemo il poster ufficiale stampato che potrai appendere in casa come ricordo + Attraverso la mail newsletter ti manderemo notizie ricorrenti su novità nel corso delle produzione, come video esclusivi dei nostri meetings, visioni della regista, scoperte sulle cure palliative e gli hospice, dunque ti aggiorneremo sugli eventi più interessanti della produzione + REGALO SORPRESA  + tutto il resto

£60 – RINGRAZIAMENTO NEI TITOLI DI CODA

Metteremo il tuo nome nei titoli di coda del documentario con un ringraziamento speciale + tutto il resto + REGALO SORPRESA 

£100 – DISEGNO E POSTER

Potrai scegliere la tua immagine preferita dal documentario e la nostra talentuosa artista te lo disegnerà. Un meraviglioso pezzo d'arte per te con la scena che ti ha colpito di più + tutto il resto 

£150 – VIDEOCHIAMATA CON LA CREW

Organizzeremo una videochiamata dove potrai chiederci tutte le domande che vorrai sul progetto, il regista ed il resto della crew vi potrà dare informazioni esclusive riguardo il progetto + REGALO SPECIALE + tutto il resto

£200 – PRODUTTORE ESECUTIVO + DVD

Dato il tuo sostegno importante sarai creditato come Produttore Esecutivo, il tuo logo potrà essere incluso + ti manderemo il DVD del documentario + tutto il resto 

  

£700 – LA PUBBLICITÀ TE LA FACCIAMO NOI

Come giovani professionisti di filmmaking, possiamo produrre una pubblicità o un video promozionale apposta per te, per il tuo prodotto, per il tuo marchio ecc. + tutto il resto



OTHER WAYS YOU CAN HELP

We hope you are interested in the project, If you can't donate but still want to support us, why don't SHARE our page with friends and family? Also, make sure to follow us on  Twitter to join us in our journey! 

ALTRI MODI PER AIUTARCI

Speriamo che questo progetto sia di vostro interesse,  se non potete donare ma vorreste dare comunque il vostro contributo potete seguirci su  Twitter, e condivitete la pagina con amici e familiari, sarebbe davvero molto apprezzato!


                                                 


Support  US young filmmakers, support the PROJECT, support the will to open people's eyes to a wonderful HUMANITY. 


Sostieni NOI giovani filmmakers, sostieni il nostro PROGETTO, e sostieni la volontà di aprire gli occhi alle meraviglie dell'umanità. 

Read full story

Got an idea like this?

Start your Crowdfunder